Vite

VITE (VITIS VINIFERA)

Le foglie di vite da conservare si staccano dai tralci quando sono ancora tenere, badando però di non staccarne troppe su una stessa pianta. Devono essere sane e non trattate con anticrittogamici. Con le foglie di vite si possono preparare diversi piatti gustosi.

Famiglia
Vitacee

Origine
Area mediterranea

Aspetto
Arbusto sarmentoso capace di arrampicarsi, mediante cirri o viticci, a sostegni senza i quali ha portamento prostrato. Il fusto è riccamente ramificato ed è rivestito, come i rami più vecchi, da una corteccia che si screpola e si stacca facilmente. I cirri, che sono opposti alle foglie, possono essere semplici, ma per lo più sono bifidi

Foglie
Si inseriscono sui rami giovani (tralci) e sono dette pampini. Hanno picciolo più o meno lungo e lamina di forma e dimensioni diverse, secondo le varietà (generalmente è dentata, intera o divisa in 3-5 lobi)

Fiori
Piccoli, di colore verdastro, raramente giallino, con calice a forma di coppa a 5 dentelli e corolla costituita da 5 petali aderenti per gli apici, a foggia di cuffia campanulata. Sono disposti in infiorescenze a pannocchia

Frutti
Bacche di colore, forma e dimensioni variabili

Nessun commento:

(2016) Ricette d'Italia - Template di Blogger modificato da WM Ricette d'Italia