Spinacio

SPINACIO (SPINACIA OLERACEA)

Sui mercati lo troviamo da ottobre a dicembre e da febbraio a giugno. Si presta particolarmente alla surgelazione. La raccolta deve essere effettuata quando le foglioline sono asciutte; queste ultime inoltre devono essere sanissime, esenti da parassiti e prive di stelo fiorifero.

Famiglia
Chenopodiacee

Origine
Asia occidentale o Asia centro-meridionale

Aspetto
Pianta erbacea annuale, con fusto eretto, cavo, ramoso, alto da 30 cm a 1 m

Foglie
Quelle basali (cioè la parte normalmente raccolta per essere consumata (sono lungamente picciolate, glabre, grassette, spesso bollose, con lamina quasi triangolare, intera o incisa. Le foglie caulinari sono triangolari-oblunghe.

Fiori
Verdastri, quelli maschili riuniti in spighe terminali, quelli femminili in glomeruli ascellari

Frutti
Acheni trigoni, lisci o spinosi

Utilizzazione
Come ortaggio, di cui si consumano, cotte in vario modo, le foglie

Varietà
Se ne coltivano diverse, tra cui si distinguono quelle a foglie lisce (sedano d’estate, gigante Santa Vittoria, Viking) e quelle a foglie ricce (sedano riccio di Asti, gigante riccio, presto bolloso)

Nessun commento:

(2016) Ricette d'Italia - Template di Blogger modificato da WM Ricette d'Italia