Porro

PORRO (ALLIUM PORRUM)

Il porro non cresce allo stato spontaneo. La sua coltivazione è diffusa soprattutto in Piemonte. Le migliori varietà sono: il gigante d’estate di Palermo, il grosso di Rouen, il giallo di Poitou. Il porro è una verdura poco usata nella conservazione.

Famiglia
Gigliacee

Origine
Regioni mediterranee

Aspetto
Pianta erbacea biennale, provvista di bulbo ovoidale, allungato, semplice, con tuniche bianche. Il caule è semplice, cilindrico, eretto

Foglie
Appiattite, lineari, carenate, inguainanti il caule alla base, succulente, tenere, chiare inferiormente e verdi-glauche in alto

Fiori
Bianchi o rossicci, formanti un’ombrella quasi sferica

Frutti
Capsule loculicide, con semi neri, grinzosi e compressi

Utilizzazione
Pianta orticola ampiamente coltivata, di cui si consumano il bulbo e la parte inferiore del fusto e delle foglie, cucinati in vario modo o usati come condimento

Varietà
Mostruoso di Carentan, gigante d’estate di Palermo, grosso di Rouen, grosso d’inverno di Brabant

Nessun commento:

(2016) Ricette d'Italia - Template di Blogger modificato da WM Ricette d'Italia