Prezzemolo

PREZZEMOLO (PETROSELINUM VULGARE)

Pianticella aromatica, le cui foglie sono largamente usate in cucina per profumare piatti e salse. Contiene un olio essenziale che stimola l’apparato digerente e conferisce alle vivande un grato aroma. In cucina conviene utilizzare insieme alle foglie, anche i gambi.

Famiglia
Ombrellifere

Origine
Probabilmente Africa nord-occidentale e Siria

Aspetto
Pianta erbacea biennale allo stato spontaneo e annuale in coltura, con radice a fittone un poco carnosa. Il fusto è eretto, alto da 15 a 50 cm, striato-angoloso e ramoso nella parte superiore

Foglie
Lucide, di colore verde vivo, a contorno triangolare, bipennatosette le inferiori e tripennatosette le superiori

Fiori
Piccoli e insignificanti, di colore giallo-verdognolo, riuniti in ombrelle composte

Frutti
Diacheni globosi e ovoidali, con 5 costolature filiformi, ma ben evidenti

Utilizzazione
Come pianta condimentaria e aromatica

Varietà
Sono numerose. Prezzemolo primaticcio, comune, di Erfurt, riccio. Una varietà avente grandi foglie e grosse costole, il prezzemolo gigante di Napoli, viene fatta imbiancare e consumata come i comuni sedani

Nessun commento:

(2016) Ricette d'Italia - Template di Blogger modificato da WM Ricette d'Italia